Minialbum destrutturato

Bentrovati.
Sapete che da buona scraplifter la mia prima fonte di ispirazione è Pinterest e a seguire poi c’è IG.
Ed è dal profilo IG di Béatrice Garni che ho preso ispirazione per questo nuovo scraplift: il minialbum destrutturato di Floliescrap. Il progetto mi ha colpito subito e avendo a disposizione lo stesso materiale l’ho realizzato.

Questa volta più che uno scraplift ho realizzato un vero e proprio C.A.S.E. (Copy and Steal Everything: “copia e ruba tutto”). Ho utilizzato gli stessi prodotti, la stessa impostazione, la stessa scelta dei colori, lo stesso sketch, lo stesso titolo. In questo caso non ho fatto uno scraplift ma una COPIA, come quando si partecipa ad un corso scrap acquistando il kit e si replica il progetto paripari.



Per chi volesse replicarlo Floliescrap ha realizzato il foto-tutorial con un’altra collezione, ma io ho riprodotto il primo, l’originale.

Se volete vedere la mia versione per intero qui ho caricato il video.

Grazie come sempre per essere passati.

A presto .

XOXO

GeGe’

Fancy fold card-minialbum

Vi ricordate che io non sono brava a fare i video vero?? Figurarsi un video-tutorial 🙂
Ho girato gli step del progetto a fine gennaio perchè volevo fosse online prima di San Valentino, ma li ho montati solo la settimana scorsa. Giusto per farvi capire i miei tempi 🙂

Ho realizzato una Fancy Fold Card – Minialbum scrapliftando un progetto di Dawn Griffith.

È una card che diventa un mini accordion e che può essere un biglietto da regalare ad un’amica per il suo compleanno con le vostre foto, o ai nonni con foto dei nipoti, o da realizzare per la prossima festa della mamma.

Io l’avevo realizzata per mio marito mettendo le foto dei momenti clou del nostro matrimonio: io che strappo il fiocco fuori casa coi denti perchè si erano dimenticati le forbici, il confetto che mi ha preso in piena fronte all’uscita della Chiesa, il suo dito incerottato perchè scivolato dalle scale davanti altare per aiutare il prete a sistemare le sedie nell’attesa del mio arrivo, cose così insomma 😉 .

Se avete voglia di realizzarlo trovate il videotutorial sul mio canale youtube.

Al prossimo scraplift e a presto.

XOXO

GeGe’

Traveler’s Notebook o Midori

Lo Scrapbooking è l’arte di conservare i ricordi e ci sono davvero diversi modi per farlo: LO, Album, Project Life, Smash Book, etc. Con essi le scrappers mettono su carta momenti, foto, pensieri. A questi strumenti se ne aggiungono sempre di nuovi, e il Traveler’s Notebook, che da noi viene chiamato Midori, è uno di questi.

Una piccola precisazione è d’obbligo, Midori è un marchio giapponese (ora ha cambiato il nome in Traveler’s Company) che produce articoli di cartoleria di alta qualità dagli anni ’50. Il “Traveler’s Notebook”, messo sul mercato circa una decina di anni fa, è stato il loro prodotto di maggiore successo e, come spesso succede, si è arrivati ad identificare il prodotto principale con il marchio, per cui questi taccuini vengono generalmente chiamati solo Midori.

Foto presa da: https://www.travelers-company.com/

Il loro nome ormai è sinonimo anche di questa particolare rilegatura che è costituita da una copertina (quella originale è in pelle) che grazie ad un gioco di elastici, riesce a contenere al suo interno diversi “libretti” (gli inserti, che possono essere sostituiti una volta finiti). In genere ci sono da 2 a 4 quaderni all’interno di un Midori, ognuno con uno scopo e/o tema diverso e possono esserci anche bustine e taschine aggiuntive. Un elastico orizzontale esterno poi, al quale possono essere applicati dei charms, mantiene chiusa la copertina.

Quindi dire Midori e dire Traveller’s Notebook (TN) è esattamente la stessa cosa. Potreste anche sentirlo chiamare Fauxdori o Fabricdori: il primo termine indica un midori non realizzato dall’omonima azienda o con copertina non in vera pelle, mentre il secondo indica un TN fatto di stoffa.

I formati più diffusi di Midori o Traveler’s Notebook sono il Passport (10,5×13,4 cm – inserto 9×12 cm) e il Regular/Standard (13×21,8 cm – inserto 11×21 cm). Alcuni brand propongono anche molte altre misure A5 (14,8 x 21 cm) il più classico, A6, Pocket (inserto 9 x 14 cm), micro, field notes… Se si vuole una misura particolare ci si può rivolgere a un artigiano che le realizza (io adoro Creattive Compagnie) oppure cimentarsi da sole seguendo uno dei tanti tutorial su youtube.

Il sistema Midori è molto flessibile e può quindi adattarsi bene a diverse esigenze, è un sistema che cambia man mano che la vita cambia e lo si può portare dietro per lungo tempo. Il TN nelle mani delle scrappers è diventato un diario di vita dove scrivere liste e/o pensieri, dove disegnare, classificare, organizzare o scrappare come più piace in uno stile che rispecchia la creativa che lo utilizza.

Se come me non sapevate cosa fosse e da dove partire sbirciando sul web ho trovato idee e suggerimenti per cui affidarsi ad un TN.

. Tenere traccia dell’organizzazione di un progetto

Sia che si stia pianificando la costruzione di una casa o la sua ristrutturazione, un trasloco, oppure si sta organizzando un evento (matrimonio, comunione, ecc.) ci sono sempre troppe cose da ricordare! Dalle misurazioni agli appaltatori, dai fornitori alle location, dagli appuntamenti alle date. Il TN viene in aiuto con i vari inserti che possono essere suddivisi per diverse “categorie” e inoltre le tasche nella parte interna della copertina ci consentono di infilare biglietti da visita, depliant, preventivi. Alla fine si terrà traccia di ogni passo del progetto in un unico blocco.

. GUEST BOOK di matrimoni o feste

Che si tratti di un matrimonio, di un baby shower o di una riunione di classe, è bello avere ricordo degli amici e dei famigliari che hanno partecipato! Un TN e una fotocamera Polaroid o Instax, dei Washi Tape e dei pennarelli colorati consentiranno agli invitati di aggiungere le loro foto, un augurio e la loro firma! Sarà un bellissimo ricordo da sfogliare.

. Album da disegno, per acquerello o calligrafia

I TN consentono di disegnare quando siamo in treno e nei momenti di relax, quando ne abbiamo voglia. I loro inserti inoltre variano in dimensioni, in carta e in colore. Con un inserto con carta acquerellabile diventa uno sketchbook per le prove colore, con inserti dai fogli con giusta inclinazione diventa un ottimo quaderno per esercizi di calligrafia o di brushlettering. Inoltre, grazie alla loro natura rimovibile, i quadernetti possono essere facilmente inseriti e rimossi dalle copertine e sostituiti facilmente una volta terminati!

. Taccuino di elenchi e liste

Fare elenchi è decisamente importante. Con le vite frenetiche che conduciamo tutti, c’è sempre qualcosa che deve essere annotato e ricordato. Inoltre la creazione di liste è fondamentale quando si vuole essere più organizzati. Con il TN si possono avere tutte le liste in un unico posto, facilmente consultabile e a portata di mano! Si possono organizzare gli inserti per tema e creare delle liste funzionali. Ad esempio: cose da fare, cose da comprare, lista dei desideri, luoghi da visitare, libri da leggere, serie TV da vedere, ecc. Insomma un quaderno delle “Cose preferite” (Favorite Things).

. Memory Keeping MINI ALBUM

I minialbum e i LO sono l’essenza dello scrapbooking ma conservare le foto nel TN può essere un modo più rapido e probabilmente più semplice per documentare i ricordi, sia che si tratti di un compleanno, di un incontro con le amiche di un weekend, di fiere creative, di meeting o di gite di un giorno.
Mi piace molto questa nuova tendenza nello Scrapbooking di usare i Traveler’s Notebook come mini album, di cui si compongono due facciate alla volta chiamate Traveler’s Notebook spread (o Traveler’s Notebook Layout). Occorrerà prendere confidenza con questo nuovo formato scrap, si tratta sempre di un layout di formato quadrato (21×21 cm), e le pagine, più compatte di un classico 30×30, sono perfette per creare layout in pochissimo tempo perché c’è meno spazio da “riempire”.

. Raccolta di citazioni, aforismi, frasi motivazionali

Le citazioni, gli aforismi, le frasi motivazionali sono molto popolari a giudicare dalle bacheche di Pinterest e Instagram, e poi noi scrappers ci vediamo subito una journaling card o un sentiment. Raccogliere in un TN citazioni, canzoni, poesie, passi di un libro da tenere lì all’occorrenza per descrivere un momento, un ricordo ma anche per spronarci a raggiungere degli obiettivi o solo a farci sorridere! Ecco la mia bacheca Pinterest dedicata alle frasi sulla creatività.

. Tenere traccia delle abitudini e rafforzarle

I TN possono contenere il percorso dall’inizio alla fine di un’abitudine, di uno stile di vita! Se si è finalmente pronti a perdere peso, fare sport, togliersi il vizio del fumo, oppure si vuole fare un piano di studio di una materia universitaria, tenere nota dei vari step raggiunti facilita arrivare al traguardo. Sono sempre di più le persone che ad esempio organizzano i menù settimanali, ottimizzando il tempo da trascorrere in cucina, per risparmiare sulla spesa e per mangiare cibi di stagione migliorando così stile di vita. E perchè non trasformare il TN in un ricettatio. Ogni inserto potrà essere dedicato ad un argomento: antipasti, primi piatti, secondi, dolci. Basta scrivere le ricette preferite e personalizzarle come si preferisce, aggiungendo anche una foto del piatto. 

. Diario giornaliero

Il Journaling, ossia l’arte di tenere un diario, sta diventando sempre più importate negli ultimi anni e non è una “cosa” riservata solo alle adolescenti. Diversi medici e studiosi spiegano che tenere un diario quotidiano aiuta a mettere su carta le proprie emozioni, sviluppando una maggiore consapevolezza di sé.
Non è necessario “sedersi e scrivere” ogni giorno. Una piccola frase quotidiana può aiutare a ricordare i momenti migliori o peggiori e darà qualche spunto di riflessione. Inoltre, i TN con le sue dimensioni, diventa un diario da portare sempre con se.

. Pianificazione e Planner per i progetti fai da te

Le parole Traveler’s Notebooks e Planner sono spesso usate in modo intercambiabile nel mondo del papercraft, ma è importante notare che i due non sono la stessa cosa, a meno che non si voglia che lo siano.
I TN possono diventare dei piccoli Planner, Bullet Journal o Agende davvero utili e facili da portare con se .
Questo, a dire il vero, è uno degli usi più diffusi di un T.N. con sistema Midori, poichè sono disponibili una varietà di inserti con calendari prestampati proprio per questo scopo. Inoltre è molto più comodo di un organizer ad anelli, dove è più difficile scrivere, perchè la rilegatura ad anelli ingombra o da fastidio. Si avverte sempre più il bisogno di organizzarci in modo più creativo e meno noioso e con il TN si ha la possibilità di avere un’agenda con diverse sezioni intercambiabili e sostituibili e tutte decorate a tema. Ad esempio si può usare un inserto per l’organizzazione della casa e vita personale, uno per la programmazione del blog, una per le scadenze dei progetti da pubblicare per i DT e un quarto con le pagine bianche per annotare gli spunti, le idee. Avere un TN organizzato e dedicato ai tuoi progetti di DIY potrà aiutarti a non trovarti impreparata quando l’idea ti coglie in fila, inufficio o ai giardinetti.

. Diario di viaggio

I TN sono stati originariamente creati con lo scopo di pianificare e documentare i viaggi e le avventure. Per raccogliere e conservare le cartoline, le matrici dei biglietti, il depliant degli hotel, i menu dei ristoranti e qualsiasi altra memorabilia che si può recuperare durante un viaggio. Può essere portato ovunque, messo in valigia, nello zaino, da far impregnare degli odori dei posti che si visitano: il diario di viaggio aiuta a tenere memoria delle sensazioni, dei profumi e dei colori. Senza contare il fatto che un diario è un tesoro di informazioni che possono sempre tornare utili, ad esempio, per raccomandare agli amici quel tal ristorante, quell’angolino nascosto ai più, quel B&B talmente accogliente. Insomma, se si ama viaggiare un Travel Journal è il top.

Dopo sto pippone da “spertazzuna” di cui mi scuso e con cui spero di non avervi annoiato troppo, ho deciso che, non essendo una persona costante nel tenere diari e agende, non realizzerò un TN tenendo una sequenza temporale, ma seguirò i Prompts (spunti – suggerimenti) di @hebaalsibai di My Little Journal provando a riempire il mio Traveler’s Notebook con le mie foto preferite e che parlano in primis di me e delle piccole cose della mia vita.

Qui trovate il suo progetto finito.

Spero di avervi tenuto compagnia e aver acceso la vostra curiosità su questo nuovo modo di fare scrap.

A presto XOXO

GeGe’

ASI e Virtual Meeting

Rieccomi ragazze/i. Sto cercando di aggiornare questo blog come promesso.

Conoscete ASI? No? Allora vi spiego un po’ cos’è, ma soprattutto cos’è per me.

L’Associazione Scrappers Italia è un’ associazione no profit interamente dedicata allo scrapbooking! Sapete cos’è lo scrapbooking vero?? Siii altrimenti non sareste qui a leggerne 😉 .

Sono iscritta ad ASI dal giugno 2015 e l’Associazione, prima della pandemia, ogni domenica in alcune regioni teneva i meeting in presenza dove ci si ritrovava tutte insieme a scrappare, a chiaccherare e soprattutto a fare tantooooooo shopping. Purtroppo dal febbraio 2020 non è stato più possibile e quindi il Direttivo ASI ha pensato di non lasciare gli associati a bocca asciutta e così tramite i meeting virtuali ha permesso ad ogni socio di scrappare virtualmente per tutta Italia e ricevere il timbro di partecipazione così da riempire il Passaporto (e si noi siamo dotati di passaporto creativo).

L’anno scorso ho partecipato a tutti i meeting, a tutti i crop, a tutti gli “Scrappa con…” e addirittura a ben due Meeting Nazionale.
Ho iniziato tutti i progetti perché per ricevere il timbro della regione bastava un semplice work in progress, ma soprattutto perchè è stato il mio modo di ringraziare tutte le teachers che hanno condiviso le loro creazioni, tutte le referenti che si sono impegnate a organizzare, e l’Associazione tutta che ha permesso a me di impegnarmi settimanalmente in progetti scrap che mi estraniassero per un paio d’ore al giorno dalle problematiche della vita.
Alcuni progetti sono rimasti WIP, lì in attesa di essere terminati, altri terminati, altri ancora in attesa solo di foto.

ASI ha stabilito che anche per la prima parte del 2021 continueranno questi incontri virtuali attraverso i gruppi FB regionali e i videotutorial riservati agli associati, quindi che aspettate a iscrivervi?.
Il 17 gennaio 2021 c’è stato il primo meeting virtuale dell’anno. E sapete chi ha avuto l’onore di inaugurare l’anno? IO
Le referenti di ASI area SUD, poco prima di Natale, mi hanno chiesto di rifare da teacher (si lo ero già stata in presenza, trovate qui il post). Dopo qualche incertezza dovuta ai tempi, a zone rosse e arancioni con impossibilità di farmi arrivare materiale nuovo in tempo, al fatto che io non sono mai andata live, ma soprattutto non ho mai montato un videotutorial, alla fine ho accettato con piacere: è stato il mio modo per dire grazie all’Associazione.

Ho deciso di “provare“. Sono andata live e sono sopravvissuta. Ho realizzato un video (con degli errori che le ragazze mi hanno perdonato) e sono ultracontenta perchè mi sono messa in gioco così come mi ero ripromessa di fare. E devo ammettere che, nonostante le iniziali preoccupazioni e il timore di fare un casino, è stata una esperienza stupenda.

Ma passiamo a parlare del progetto che ho presentato al meeting. Ve lo avevo detto che amo scrapliftare, ma qui è stato un pò giocoforza scegliere un progetto di una creativa e “renderlo mio” : poco tempo a disposizione, blocco della scrapper, non potevo sprecare materiale, ero nel pallone. Allora apro le mie millemila bacheche Pinterest e cerco un progetto che possa essere fattibile, e incappo in uno STACKED mini album che in quei giorni la bravissima Michelle Kim, in arte Pinkstrawberryz, ha pubblicato.

Partendo dai lavori di Michelle e modificandone misure e contenuto ho progettato e realizzato due versioni dello stesso minialbum. Ho utilizzato materiale differente per le due interpretazioni: una l’ho realizzata con la collezione Soft & Green di Florilèges, e l’altra con la collezione Joy Parade Fancy Pants Designs per poter girare il video.

Vi lascio qualche foto.

Qui invece trovate il video in cui sfoglio entrambe le versioni.

Spero che questo terribile periodo passi velocemente, e che si ritorni prestissimo ai meeting in presenza per poterci incontrare di nuovo e abbracciarci fortissimo.

Ancora un grazie alle referenti Marilena e Marina per avermi offerto di nuovo la loro fiducia e quest’altra opportunità, un grazie speciale a tutte le ragazze che hanno rifatto il progetto, anche e soprattutto per il loro calore e per la loro pazienza.

Mi rendo conto che sto diventando logorroica nei post.

A presto!

GeGe’

Scraplift per il contest di CreativeStudio

Bentrovate. Ogni tanto mi ricordo di aggiornare il blog.

Il mese di giugno è stato intenso, in primis per motivi famigliari (e per fortuna che c’è lo scrap, la mia isola felice) e poi perchè è stato il mese in cui ho provato a partecipare a dei contests (concorsi a premi) proposti dagli shop da cui acquisto materiale scrap.

Il primo di cui vi parlo oggi è quello indetto da Creative Studio.

Il tema del contest era lo SCRAPLIFT!!! Si poteva scegliere uno qualsiasi dei lavori scrap realizzati dal DT dello shop e reinterpretarlo. Unico vincolo era l’utilizzo di almeno un prodotto Creative Studio.

Io ho scelto di scrapliftare (io direi replicato in toto) il December Daily di Francesca Donà , che mi ero ripromessa di replicare già da tempo, e allora quale migliore occasione.

contest Dona

Ah non vi ho detto che l’ho vinto? Sono di nuovo in peacock mood.

Qui la mia versione del mini, utilizzando la splendida collezione Sky Blue di Creative Studio e i relativi abbellimenti. non potevo non vincere è una collezione che fa tutto da sola.

IMG_20190625_143801

La versione completa potete vederla in questo video.

Grazie ad Antonella Lamarra di CreativeStudio, al suo splendido DT in particolare Francesca Donà.

A presto.

XOXO

GeGe’

La mia prima volta da teacher in ASI… #peacockmood

Domenica 31 marzo è stata la mia prima volta da teacher ad un Meeting ASI. Questa cosa incredibile è stata possibile grazie al senso dell’umorismo (il giorno precedente al 1° aprile avrebbe dovuto farvi riflettere) delle referenti di ASI Area SUD Marilena e Marina, per cui mi sono trovata a Molfetta per vivere questa bella esperienza condivisa con 30 altre matte per lo scrap come me.

Nonostante le iniziali preoccupazioni e il timore di fare disastri (qualcuno c’è stato ma nello scrap si dice non ci siano errori ma solo embellishment  😛  ), è stata una esperienza FANTASTICA!!!

Ho preparato un Folio minialbum ispirandomi al Vintage Folio di Tim Holtz ma adattandolo alle mie esigenze.

Nella realtà ne ho realizzato ben due con materiale differenti ma stessa “interpretazione” e con “decorazioni” simili perché, chi ha fatto la teacher lo sa, si prepara una bozza con una collezione però nel mentre escono nuove release, e nuove fustelle e nuovi timbri ecc. e che fai non compri?!? (Allora non sei matta come me 😛  ).

Comunque questo è il video del minialbum, e chi volesse realizzarlo trova la dispensa nell’archivio ASI (occorre iscriversi ma ne vale la pena 😉  )

Lo so devo imparare a fare i video 😛 ma un passo alla volta ❤ .

Questi i minikit e i gadgets che ho preparato per le ragazze che sono state una forza della natura, soprattutto le tre bimbe che mi hanno dato tanta soddisfazione ❤ .

             

Grazie alle referenti pugliesi per avermi dato fiducia e questa opportunità, allo shop Scrapiteasy e a Serena e Chiara per la pazienza e disponibilità,

grazie a tutte le partecipanti al meeting per il loro calore e la loro partecipazione,

grazie a chi era in trasferta e anche a chi, non potendo venire, mi ha fatto sentire tutto il proprio appoggio anche da lontano!

XOXO

GeGe’